martedì 13 settembre 2011

Intervista al blogger: le creazioni di Sasha


1- Quando e perché hai scelto di aprire il tuo blog?
Ho iniziato undici mesi fa, per scherzo forse, e perchè volevo provare a fare un po' di pubblicità alle mie passioni, allargare un po' gli orizzonti e semplificare i contatti con chi si interessava alle mie cose.

2- Come mai hai scelto questo titolo?
In parte per mancanza di fantasia (il che, nel mio caso, è grave...). Leggo titoli bellissimi, in parte perchè è chiaro, in parte perché il nome che uso nella blogosfera è un tributo a mio nonno. In ogni caso a quei tempi non avevo le idee chiarissime sui blog.

3- In due parole, di cosa parla il blog?
Il blog è una finestra sulle mie passioni creative che spaziano dall'amore per la bambole, la gioia di fare torte, la soddisfazione nel creare un ricordo per la nascita di un bambino. Parla di successi, prove e insuccessi, quando posso lascio suggerimenti, anche se ancora sono una di quelle che ne hanno bisogno a loro volta.

4- C'è un post che ritieni particolarmente rappresentativo e vorresti condividere con noi?
E' difficile... i miei post sono quasi tutti dedicati alle mie creazioni, e le amo tutte anche se ciascuna per motivi diversi, ma visto che si parla di internet direi questo, dedicato al primo ordine ricevuto dal web, è stata una grande sfida. Le due persone coinvolte sono state dolcissime e sensibili, lavorare per loro è stato meraviglioso!

5- Qual è la più grande soddisfazione che hai ottenuto da quando hai aperto il blog?
Vedere che a un certo punto ha iniziato a vivere da solo...  incredibile? Chi ha un blog lo sa... prima o poi accade... ed è fantastico!

6-  Quali sono i 5 blog che non possono mancare nel tuo blogroll?
Qui si va sul difficile...
- http://artecountryartenacuca.blogspot.com/
- http://www.elettraelenuvoleporpora.blogspot.com/
- http://poesandoetartisticando.blogspot.com/
- http://charmingsbycmh.blogspot.com/
- http://lemaniedimakenia.blogspot.com/
I motivi sono molto diversi, alcuni per pura ammirazione e altri per ringraziamento.

7- Social network: a quali sei iscritto? Li vivi come una proiezione della tua identità di blogger o come qualcosa di distinto?Sono solo su Facebook, ma solo di recente alcune amicizie virtuali legate più alla mia presenza su un forum che al blog, si sono estese e sono entrate nel mio mondo reale di Facebook. Io sono sempre io, con un pezzetto diverso per ogni posto, come è giusto che sia.

8- Sogni di trasformare la tua passione in un lavoro? In caso affermativo, secondo te è realmente possibile oggi vivere di scrittura?Il mio non è un blog di scrittura, nel senso che non scrivo racconti, racconto però le emozioni delle mie creazioni e delle mie giornate a creare, la scrittura è il mio primo amore, ero una promessa molti anni fa... come critico letterario credo non sarei stata male.

Amo la letteratura, la buona scrittura, la buona poesia, ma non credo sia facile campare di scrittura... a meno che non si snaturi quest'arte portandola a terra e rendendola commerciale.

Ho letto per curiosità libri che hanno spopolato, che mi hanno decisamente deluso, non per le trame... peggio, proprio per la scrittura banale e poco curata, più simile ai miei temi dei sedici anni che ad un libro... che tristezza.

9- Hai spiegato all'inizio perché hai iniziato. Ora ti chiedo: perché stai continuando?
Perché il blog vive da solo, come dicevo prima, perché diventa una cameretta tua, con le tue cose, perché conosco ogni giorno voci nuove, perché sentirsi apprezzati è una sensazione gradevole che aiuta a vivere al di qua dello specchio, perché è diventato un buon strumento pubblicitario... perché imparo ogni giorno qualcosa. Anche di me.

10- In definitiva, cosa significa per te essere blogger?
È essere una parte attiva in una città parellela dove le richieste, gli aiuti, le esperienze si scambiano più velocemente, e per una affamata di sapere come sono io (e allo stesso tempo egocentrica come ogni buon blogger...) è quasi la perfezione. È il diario segreto reso pubblico con quella stessa strana insana voglia che avevi da ragazzino, che qualcuno trovasse il tuo diario e lo leggesse... commentando senza giudicare. È aver voglia di stare seduto al pc anche fino a tardi perché ancora non hai ricambiato qualche commento o qualche amicizia... perché anche nella blogosfera esiste l'educazione.

2 commenti:

Sasha ha detto...

che impressione leggermi così :) grazie per questa iniziativa, è troppo carina, ora metto il link dal mio blog... ho il pc un po' lento in questi giorni e mi perdo un sacco di cose...

Marta Traverso ha detto...

Grazie ancora per la disponibilità! :)