martedì 3 maggio 2011

Intervista al blogger: Bookland

Ancora blog, ancora interviste: questa rubrica si apre a una novità, perché per la prima volta a rispondere sono ben due persone. Ecco a voi le curatrici di Bookland.


1- Quando e perché hai scelto di aprire il tuo blog?
Prima di rispondere devo premettere che Isy ed io oltre che amiche siamo anche colleghe universitarie e proprio la lettura, nostra passione comune, ci ha unite. L’amore per i libri e il desiderio di condividere i nostri pensieri al termine della lettura ci ha spinte ad aprire il blog.

L’idea di avere uno spazio tutto nostro ci ronzava nella testa dall’estate scorsa, peró abbiamo avuto
l’occasione e la fermezza per farlo solo a fine gennaio di quest’anno, infatti il nostro blog è ancora
in crescita.

2- Come mai hai scelto questo titolo?
Il titolo è nato dopo un attento periodo di riflessione ed è frutto ovviamente delle idee di entrambe.
Il concetto che vorremo esprimere è che ogni libro è un viaggio, ogni lettura ci aiuta ad astrarci dal
mondo che ci circonda, dalla quotidianità, una vera e propria fuga dalla realtà seppur di poche ore.

3- In due parole, di cosa parla il blog?
Dei nostri interessi, dei libri che leggiamo e delle esperienze che facciamo attraverso essi.

4- C'è un post che ritieni particolarmente rappresentativo e vorresti condividere con noi?
Per Isy sicuramente una puntata della rubrica Crescere Leggendo.
Per me invece una puntata della rubrica Saghe Fantasy interamente dedicata a Licia Troisi:

5- Qual è la più grande soddisfazione che hai ottenuto da quando hai aperto il blog?
Sicuramente il poter comunicare le nostre idee ed impressioni e soprattutto sapere che qualcuno le
legge e può ricavarne delle riflessioni ed esprimere anche ció che pensa.

6- Quali sono i 5 blog che non possono mancare nel tuo blogroll?
Questa è difficile! Ci sono davvero tanti blog interessantissimi in giro che seguiamo e che ci
piacciono molto e proprio per questo il nostro blogroll è molto affollato!

7- Social network: a quali sei iscritto? Li vivi come una proiezione della tua identità di blogger o
come qualcosa di distinto?
Si siamo iscritte con un account comune su Facebook e con due account separati, che esistevano
comunque prima della nascita del blog, su Anobii, e mentre Fb lo viviamo con la nostra identità di
blogger, Anobii è piú personale.

8- Sogni di trasformare la tua passione in un lavoro? In caso affermativo, secondo te è realmente
possibile oggi vivere di scrittura?
Entrambe amiamo scrivere e il sogno nel cassetto di poter trasformare tutto ció in un lavoro c’è,
peró siamo consapevoli che occorre oltre che buoni articoli o manoscritti, anche una grandissima
dose di fortuna e occorre anche azzeccare il momento giusto per la pubblicazione.

9- Hai spiegato all'inizio perché hai iniziato. Ora ti chiedo: perché stai continuando?
Continuiamo per le soddisfazioni che il blog ci sta portando e che spero continuerà a portarci.
Abbiamo trovato un ottimo modo per far sentire la nostra voce, pur nel nostro piccolo.


10- In definitiva, cosa significa per te essere blogger?
Essere delle blogger significa riuscire a confrontarsi con coloro che ci leggono, a cercare di
migliorare sia per quanto riguarda le recensioni che per le interviste e per le rubriche ed inoltre
abbiamo un motivo in più per leggere…non che servisse comunque!

Grazie mille per averci dato l’occasione di parlare e di far comprendere agli altri le nostre passioni e
motivazioni.



Grazie a voi!

3 commenti:

la fenice ha detto...

i miei complimenti alle curatrici di Bookland! sono un'assidua frequentatrice di questo blog!

Vince Symo ha detto...

Sempre molto belle, interessanti queste interviste (ed io ne so qualcosa anche direttamente, diciamo ;))! Anche se non commento sempre, le leggo con interesse spesso. Complimenti, Marta!

Ciao! ;)

Marta Traverso ha detto...

Grazie mille Vince! ;)