mercoledì 4 maggio 2011

Antichrista (Amelie Nothomb)

Amelie Nothomb ha dichiarato che una buona parte di questo romanzo è autobiografica. E' il suo primo romanzo che leggo, e sotto alcuni aspetti mi ha ricordato la mia adolescenza.

In ogni scuola c'è una Blanche: studiosa, isolata, convinta fino all'estremo della propria verità, di non avere bisogno di seguire la moda, cercare amici a tutti i costi, 'divertirsi' così come lo concepiscono i suoi coetanei. In ogni scuola c'è una Christa: frivola, popolare, capace di mentire pur di farsi amare, mai senza un ragazzo al suo fianco, insicura ma capace di nasconderlo a chiunque, sé stessa inclusa.


Questo romanzo ci aiuta a ricordare se siamo state Blanche o Christa, e come siamo diventate oggi. Io sono stata sicuramente una Blanche, per quanto meno rigida nelle mie posizioni e con un rapporto un filino più equilibrato con i miei genitori. Le Christa che sono passate attraverso la mia vita non hanno mai lasciato il segno, hanno sempre scelto di ignorarmi. E viste le circostanze narrate nel romanzo, forse è meglio così.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

ottima recensione Marta! non so perchè, ma blogger mi dava come ultimo aggiornamento un tuo post intitolato "Buona Pasqua in differita"! così sono corsa a vedere cosa stesse succedendo!! ahahaha!
bacione!

Anonimo ha detto...

Blanche anche io, anche se non ho letto il romanzo. :-)

Vince Symo ha detto...

Di Amélie Nothomb ho sentito parlare con un certo interesse da diverse persone e mi è stata anche consigliata, in effetti. Non ho avuto ancora modo di leggerne niente; la tua recensione in qualche modo mi ha incuriosito e appena potrò cercherò di leggerne quacosa. Merci. ;)

Marta Traverso ha detto...

Ho letto solo Antichrista finora, ma le impressioni sono più che ottime! Ve lo consiglio!

Anonimo ha detto...

Ciao Marta,non l'ho letto ma sembra interessante...potrei identificarmi sicuramente in Blanche ;)
A presto

Pandora ha detto...

Eccomi, anche io incuriosita dal romanzo recensito e sicuramente con un passato da Blanche.. da cui nasce una domanda.. le Christa non leggono i blog o non si rendono conto di esserlo? ;-)

Marta Traverso ha detto...

Domanda molto interessante Pandora! Secondo me le Christa sono troppo socialmente impegnate per avere un blog :)