mercoledì 24 novembre 2010

Io bloggo: scegli l'argomento del tuo blog

Dopo la pubblicazione del mio ebook Io bloggo ho ricevuto messaggi di complimenti e congratulazioni, ma anche le prime richieste di consigli.

Non è facile partire da zero con un progetto. Non lo è stato per me, i primi post del mio blog erano sfoghi confusi scritti con il piglio post-adolescenziale, più che un reale contenitore di me stessa. Tutto si è formato via via con il passare del tempo.

Il primo scoglio contro cui si arena chi decide di aprire un blog è Di cosa parlo? E' una domanda complessa, soprattutto perché non è come chiedere un supporto tecnico. Se un lettore mi chiede Su quale pulsante devo cliccare per salvare il mio post? è facile per me rispondere. E' una procedura standard, meccanica e uguale per tutti.

Chiedere un consiglio su quale argomento scegliere significa non credere abbastanza nel proprio progetto. O almeno non averne capito a fondo l'importanza. Se crei un blog su un argomento che non è nelle tue corde, il tuo progetto arenerà in pochissimo tempo. A prescindere dall'impegno che metterai e dal numero (anche crescente) dei tuoi lettori.
Rifletti su chi sei, su cosa ti appassiona, su cosa sai fare meglio. Sono questi i punti di partenza per iniziare un progetto vincente.

3 commenti:

Occhi di Notte ha detto...

Condivido in pieno... vedi blog sul matrimonio. Auguri e complimenti ancora!

Sig.na Silvietta ha detto...

Ti ho ti sto leggendo con molto interesse, il mio blog ad esempio è nato sull'onda della moda "del gruppo di amici" in diversi lo avevavo creato ( per mollare tutto dopo un paio di mesi) e visto che da sempre mi piaceva scrivere ho abbracciato la tendenza....ma mi sono resa conto da tempo che al mio di blog manca l'argomento " che fa da filo conduttore" , spesso vorrei chiderlo e rifarne un altro ma poi mi dispiace perchè nonostante tutto mi sono affezioanta al "mio diario-sfogo online" che fra alti e bassi ha già 3 anni... che dici, posso provare a "rimettere in carreggiata " quello che ho o mi consigli di ripartire ad zero?

Marta Traverso ha detto...

@Silvietta: tutto dipende da quanto sei affezionata al blog che hai ora. Se lo ritieni un po' come fosse un tuo "brand" allora è un peccato buttarlo, basta che lo rimetti in carreggiata lasciando la stessa url (anche per essere più facilmente trovata da chi già ti legge). Altrimenti puoi senza problemi ripartire da zero con un blog nuovo che manifesti il tuo "nuovo corso".

Se hai bisogno sono qui! :)