lunedì 9 maggio 2011

Olio vs burro

Sono allergica al latte. Quando avevo due mesi mia mamma ha dovuto smettere di allattarmi, e sono brutalmente cresciuta a té e latte di soia. Oggi ho raggiunto il mio equilibrio alimentare: non bevo latte, non tocco uno yogurt da anni, faccio attenzione alla panna e mi strafogo su tutto il resto. Con una sola, triste eccezione: non posso nemmeno avvicinarmi al burro, uno dei sapori che amo di più.

Avete presente quelle colazioni / merende fantastiche, fatte di pane burro e zucchero o l'ancor più succosa variante pane burro e marmellata? Ecco, per me quella è pura utopia.

Sarà per questo che non uso mai il burro in cucina. Tantomeno la margarina, che per il mio istinto stanno a un ingrediente sano come le mozzarelle blu stanno alla bufala campana. Alla faccia dei puristi - che inorridiranno di fronte a quanto sto per dire - in ogni ricetta in cui leggo la voce burro, la mia mente la sostituisce automaticamente con olio. Rigorosamente extravergine di oliva, sia chiaro. L'olio di semi per me sta a un ingrediente sano come un pezzo di cartone sta alla focaccia.

Si tratta di un trucco che uso in particolare per i dolci: le torte senza burro saranno anche meno saporite (ma neppure poi tanto), ma sono senza dubbio più leggere.

Dunque, questa è la ricetta che vi propongo. La prossima volta che vi capita di cucinare una torta margherita, un plumcake o una paradiso, lasciate stare il burro e mettete un dito d'olio. Se proprio non vi piacerà, fatemi un fischio e ne possiamo discutere.

(foto credit: palermomania.it)

4 commenti:

Emanuele Secco ha detto...

peccato per il caro amico burro :-(

E.

Nega Fink-Nottle ha detto...

Io non ho potuto mangiare latte e derivati per un anno per un'intolleranza alla caseina che, per fortuna, adesso è regredita. Stare senza gelati e panna è stata dura :)
Concordo con te sul fatto di sostituire l'olio con il burro nelle torte, io già lo faccio e sono buonissime!

Marta Traverso ha detto...

Concordo, sono proprio buone!

Pandora ha detto...

Io nonostante non abbia di questi problemi il burro in casa non lo tengo mai... tranne in rare eccezioni (pranzi o cene particolari, le grandi occiasioni insomma!) e credo di non sentirne la mancanza nella "vita di tutti i giorni"... però pensare a rinunciare, tornando indietro con la memoria, alle merende dalla nonna con i pezzettini di pane, burro e zucchero...aaaaaahhhh, mi spiace te li sia persi, davvero :-)
E cmnq bravissima x la cucina senza burro, perchè a volte è difficile sostituire ingredienti, ma quasi sempre gratificante!