martedì 7 dicembre 2010

Facebook e il nuovo profilo

Ma gli sviluppatori di Facebook non vanno mai in ferie? Da quando ho attivato il mio profilo sul social network più popoloso d'Italia (ormai più di due anni orzono), ho perso il conto di quante volte il mio profilo e la mia home page abbiano subito radicali trasformazioni di impaginazione.

Questo ennesimo cambiamento arriva purtroppo a poche settimane dalla pubblicazione del mio ebook Io Bloggo, che spiega come crearsi un profilo su Facebook con le vecchie impostazioni.

Tuttavia le caratteristiche di base sono rimaste le stesse: il profilo nuovo presenta solo un cambiamento nell'impaginazione e l'aggiunta di alcune categorie, come Sport praticati, lingue parlate e persone che ti ispirano.

3 commenti:

Danilo ha detto...

Ciao! Anche io resto spesso disorientato di fronte ai continui cambiamenti. A volte mi piacerebbe che la pagina di Facebook fosse più, - come dire - personalizzabile. Un po' come quella di Twitter. Ma forse lo è, solo che non posso saperlo perché, tutto sommato, sono un analfabeta informatico. Danilo

Marta Traverso ha detto...

Anche io sono analfabeta, almeno dal punto di vista "tecnico". Per esempio non saprei fino a che punto la pagina di Twitter sia personalizzabile (colore di sfondo a parte), è un social network che uso ancora in modo limitato.

Danilo ha detto...

E' carino, Twitter (anche io mi limito alla pagina di sfondo, nella personalizzazione). Più asettico, più orientato al contenuto che alla persona. Direi che è un altro modo di essere "social". L'ho scoperto recentemente.