lunedì 6 giugno 2011

Weekend in Valle d'Aosta senza macchina? Si può fare

Ancora un po' sfasata dal jet lag virtuale, dopo 4 giorni senza Internet eccomi di ritorno. Ho trascorso il ponte del 2 giugno in Valle d'Aosta, dove tra un'alternarsi continuo (e vi assicuro noiosissimo) di pioggia e sole ho potuto visitare il bellissimo capoluogo.

Per esteso, diciamo che nelle mie vacanze ho tre regole fisse:
1- niente Internet
2- mangiare tanto
3- (ove possibile) usare solo i mezzi pubblici

Saranno gli anni da pendolare che mi porto sulle spalle - se penso che dal mese prossimo non prenderò più il treno ogni giorno mi fa uno strano effetto - ma viaggiare su strada ferrata è molto più bello di quanto sembra. In treno si può leggere, dormire, fare un sacco di cose, e soprattutto si spende meno e non c'è l'ansia del trovare parcheggio. E le mete raggiungibili senza auto sono tantissime.

Ecco dunque le istruzioni per un weekend in Valle D'Aosta senza macchina:
1- il viaggio in treno Genova-Aosta dura poco meno di 4 ore, con cambio a Torino (se fate sosta a Porta Nuova compratevi un gelato da Venchi) e Chivasso;

2- ad Aosta i mezzi pubblici funzionano molto bene: io ho alloggiato all'Hotel Excelsior prenotando su Venere - sito comodissimo perché paghi al momento e puoi disdire senza penale fino a 48 ore prima della partenza. L'albergo era molto carino e pulito (unico neo.. la colazione non è compresa nel prezzo), si può raggiungere dalla stazione in meno di 10 minuti a piedi o con la navetta verde. Probabilmente nei giorni festivi ci sono meno corse dei bus, perché il 2 giugno la navetta non è passata e quindi sono andata a piedi... ma è un tratto davvero ridicolo!

3- il centro storico di Aosta è carinissimo, in mezza giornata si visita tutto Nella piazza centrale (piazza Chanoux, dove c'è il palazzo del Municipio) trovate l'ufficio del turismo con un sacco di informazioni sulla valle e la possibilità di prenotare i biglietti per eventi e mostre a prezzo ridotto.

4- i principali centri della Valle si possono raggiungere comodamente in corriera, a un prezzo bassissimo: con 6,30 € si fa andata e ritorno da Aosta al Forte di Bard (quello nella foto), un'oretta di viaggio passando per Chatillon, Verres e Saint Vincent. Il forte è bellissimo, si raggiunge con 3 ascensori e - ottima ragione per visitarlo - fino al 1 novembre c'è una bellissima mostra con 190 opere di Joan Mirò.  E quando scendete dal forte pranzate al ristorante La posa de Bertolin, fanno una pasta al forno divina :)

2 commenti:

TestadiC ha detto...

Aosta è stupenda..La Valle d'Aosta è stupenda. E' la mia seconda casa e io l'adoro da sempre! Se ti capita di tornare, d'estate al Forte di Bard organizzano tantissimi concerti, l'anno scorso io ero stata a sentire Franco Battiato ed è stato memorabile davvero. Per i prodotti tipici, lì vicino a Bard, ad Arnad, c'è l'azienda Bertolin, con vendita diretta.. Vale la pena prendere un autobus in più ;)
Sono contenta che la Valle ti sia piaciuta, spero che tornerai perchè ci sono ancora tantissimi luoghi da visitare che non ti deluderanno!

Un bacione

Marta Traverso ha detto...

La prossima volta voglio andare fino a Donnas, e non mancherò anche di fare un giretto ad Arnad! ;)

Grazie mille per la segnalazione!!

Baci baci